Lucca Comics and Games è il più grande evento in Europa dedicato a gioco, fumetto e mondo fantasy. L’edizione 2016 si svolge come di consueto a Lucca nel finesettimana di Halloween, ovvero da venerdì 28 ottobre a martedì 1° novembre. Un’edizione motlo speciale, che dura eccezionalmente 5 giorni per celebrare i 50 anni della manifestazione.

La fiera nasceva infatti nel 1966 e per celebrare queste nozze d’oro con la città è stato scelto il tema Gold. E per una manifestazione storica che fa della modernità uno dei suoi cavalli di battaglia, non poteva che essere il fumettista italiano oggi più popolare a ideare e firmare la copertina. La firma 2016 è quindi di Zerocalcare, al secolo Michele Rech, che ha interpretato questa eroina tatuata e aggressiva, che con le mani mima il numero 50.

Zerocalcare (al secolo Michele Rech) è nato nel 1983 e vive a Roma, nel quartiere di Rebibbia. Nelle sue strisce a fumetti, ormai popolarissime, Zerocalcare dissemina la sua quotidianità disegnata di riferimenti alla cultura pop, accostando Sirio il Dragone a Margaret Thatcher, giocando con leggerezza e intensità sulle nevrosi di una generazione e riuscendo a infrangere la diffidenza del grande pubblico nei confronti del fumetto. Nel 2011 ha realizzato il suo primo libro a fumetti, La profezia dell’armadillo. Nel 2015 pubblica su L’internazionale un reportage a fumetti intitolato Kobane calling, in cui racconta la propria esperienza sul confine turco-siriano, poi pubblicato in un unico volume da Bao Publisingh. Dal 15 ottobre al 1° novembre, la Sala degli Staffieri di Palazzo Ducale ospita la mostra a lui dedicata, con le tavole originali di alcune fra le più memorabili storie tratte dal blog e dalle graphic novel, e selezione dei suoi primi lavori underground.

BIGLIETTI PREGO!

Premessa importante: Lucca Comics & Games è un evento diffuso che occupa numerose aree della città: le mura, l’area del padiglione Carducci appena fuori dalle mura stesse, le principali piazze del centro storico, occupate da padiglioni e stand in prevalenza fumettistici, alcuni palazzi, un mega palco. La maggior parte delle aree sono a ingresso gratuito, laddove è necessario un biglietto, invece, è stato fissato un tetto giornaliero (80mila) per limitare l’affollamento soprattutto nei giorni di sabato e domenica. A un mese dall’inizio della manifestazione sono stati già venduti online 55mila biglietti. In ogni caso, sconsigliamo a chi deciderà di mettersi in viaggio nelle giornate della fiera di arrivare senza biglietto, se non altro per evitare lunghe code in biglietteria.

Condividi sui tuoi social preferiti